Categorie
Blog Me ne frego

Dividi et impera!

Il solito pasticcio all’italiana è fatto. Il fermo si fa, ma non per tutti. Trasportounito va avanti, le altre sigle si tirano indietro, giudicando l’accordo con il Governo soddisfacente.

Non voglio, in questa sede, entrare nel merito dell’accordo stesso e non voglio dare giudizi sulla bontà o meno dei contenuti delle garanzie del governo né dare ragione a Longo e seguaci o agli altri.

Voglio solo sottolineare il fatto che , anche questa volta, lo sforzo e i sacrifici che tutti comunque dovranno affrontare con la mobilitazione, non serviranno a nulla: il solo blocco da parte dei TIR di Trasportonito non modificherà le scelte governative e farà solo arrabbiare la popolazione che, anche stavolta, non comprenderà il disagio e attaccherà la categoria.

Ma purtroppo è una storia ricorrente: dividi et impera è stata da sempre la strategia vincente degli antichi romani e anche oggi questo modus operandi farà cadere tutte le richieste, legittime o meno, degli autotrasportatori.

All’estero questo non succede… e infatti le cose vanno diversamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *